Data: 12 gennaio 2016
Autore: Claudio Michelino

PARCHEGGIO ICCO … UN PUNTO DI PARTENZA PER VOLTARE PAGINA

Portfolio slider image
125 posti auto in arrivo. Entro fine febbraio Tre Carrare Solito, una delle principiali aree urbane di riferimento del commercio tarantino, potrà beneficiare di un nuovo parcheggio pubblico. L’area come è noto è quella dell’ex mercato Icco, finalmente completamente liberata dalla presenza dei manufatti che contribuivano - nonostante un primo tentativo di riqualificazione dell’area, effettuato qualche anno fa- a degradare la zona e a disincentivare l’utilizzo del parcheggio realizzato.
Di fatto –commenta il presidente di Delegazione Confcommercio, Lelio FANELLI- sebbene l’area fosse già disponibile ed in parte attrezzata per la sosta, veniva sottoutilizzata sia perché non adeguatamente segnalata e sia perché le precarie condizioni ambientali dando una scarsa percezione della sicurezza ne disincentivavano l’uso soprattutto nelle ore serali. Ben venga dunque l’operazione di riqualificazione l’area, decisa dal Comune: finalmente, via Cesare Battisti potrà fruire di una vera area attrezzata come Confcommercio sollecitava da anni. Con la realizzazione del parcheggio Icco auspichiamo che anche il traffico veicolare possa essere più scorrevole, venendo a decadere la cosiddetta ‘necessità’ di dover lasciare l’auto in doppia fila, tanto più che il sistema di street control, adottato dalla Polizia municipale, rende poco consigliabile tale cattiva abitudine. Sarà importante adottare sistema efficaci di segnaletica del parcheggio all’ ingresso est della città e nei punti strategici di accesso.”
La offerta di posti auto nell’area di via Cesare Battisti presto potrebbe essere arricchita -come annunciato dall’Amministrazione comunale - con la realizzazione di un parcheggio nell’area demaniale Artiglieria, struttura che andrebbe a servire l’utenza della vicina area mercatale Fadini e delle attività commerciali della zona, con grande vantaggio per i residenti attualmente particolarmente penalizzati dalla carenza di parcheggi. In questa direzione una ulteriore risposta potrebbe venire dall’immobile dell’Amat sito in piazza Ramellini, l’ex Upim, dal 2007 al 2013 utilizzato come parcheggio, e poi dismesso per motivi di mancato adeguamento alle normative sulla sicurezza.
“Si ha notizia che – commenta Fanelli- l’Amat sarebbe intenzionata a mettere in vendita l’immobile, operazione lecita purché non se ne cambi la destinazione d’uso. Sarebbe un grave errore se si privasse l’area – che oggi risulta particolarmente degradata - di una struttura di servizio così utile non solo per la zona ma anche per il Borgo, considerato la posizione strategica a cavallo tra le due aree. Tempo fa era circolata la notizia che un grande gruppo della distribuzione fosse intenzionato ad acquisirne la proprietà; niente di più sbagliato se si andasse ad appesantire il traffico dell’area con un’ ulteriore grande piattaforma commerciale. La città non è più in grado di reggere il peso di scelte non pensate. Ora o mai più: abbiamo l’opportunità per iniziare a voltare pagina, ma dobbiamo avere una visione d’assieme che traguardi ad obiettivi di riqualificazione del territorio e di rilancio del tessuto socio-economico”.

SCARICA L'APP

Seguici anche
su FACEBOOK
Fan Page

Ricevi le ultime
novità e promozioni.
Iscriviti alla NEWSLETTER
Ho letto e accetto le condizioni (leggi)

AFFÌLIATI
Trova nuovi clienti
e allarga il tuo business.
CHIEDI INFO

Entra
nel
portale

assopreziosi